Latin Accent Characters HB9GCE
   

 

Home

La Radio

Guglielmo Marconi

Il Codice del Radioamatore

Quella notte del 27 novembre 1923

Galleria QSL OM

Galleria QSL BC

Galleria QSL CB

Galleria audio / QSL stazioni costiere

Galleria audio BC

Galleria audio pirate

Galleria audio clandestine

Galleria audio UNID / tentativi

Galleria audio stazioni di tempo e frequenza campione

Galleria audio OM

Galleria audio radiofari

Galleria foto

Radio d'epoca Paillard 4501 B

PLC

RTX remoto

ISS - Stazione Spaziale Internazionale

Scrivimi

 

Radio d'epoca Paillard 4501 B

In occasione di una visita a mia madre a Milano a ottobre 2008 ho trovato, in fondo ad un armadio, questo autentico gioiello.
































È una radio supereterodina per onde medie, lunghe e corte, frequenza intermedia a 470 Khz, modello 4501B, prodotto in Svizzera dalla Pailllard SA, St. Croix fra il 1946 e il 1949. Pesa 11.5 Kg e misura 540 x 320 x 230 cm. Monta 5 valvole: E80T, 7H7, 6BN8, 7C5, 7S7.

Il mio primo ardente desiderio è di attacare la spina....rischiando di provocare quel devastante effetto a valanga come descritto nel sito dedicato alle radio d'epoca Le Radio di Sophie. Ad un primo esame visivo non ho constatato fili spellati, staccati o componenti anneriti o rovinati. Sembra abbastanza in ordine al suo interno, a parte la polvere. C'è un cambiatensione già commutato su 220V. Il cavo di alimentazione è in ordine, manca la spina, ne attacco una nuova. Ho deciso di rischiare. Inserisco la spina e.....NON FUNZIONA. Me lo aspettavo. Dopo non so quanti anni in un armadio e forse anche in qualche cantina o soffitta era prevedibile. Almeno però si accende la luce della scala parlante, ma solo una valvola, la E80T, si fa vedere, le altre non danno segni di vita. 

10 dicembre 2008
Mi sono arrivate le valvole nuove. Ho provato a sostituire la 7H7, la 7C5 e la 7S7. Le altre due hanno uno zoccolo e dimensioni diverse. Comunque sia all'accensione ancora niente da fare...Il problema è evidentemente altrove.

Ottobre 2010
Insieme a Giovanni, HB9HFL, smontiamo questo "dinosauro" e misuriamo le tensioni delle valvole.
"Non c'è anodica", sentenzia Giovanni, e poi i condensatori probabilmente non filtrano più. Giovanni telefona ad un OM, collezionista di radio d'epoca. Decidiamo di affidargli questo signorotto, anziano testimone di un'epoca ormai lontana..... e finalmente funziona!