Latin Accent Characters HB9GCE

 

HOME

Quella notte del
27 novembre 1923

Il Codice del Radioamatore

QSL OM

QSL BC - Elenco

Immagini

QSL CB - Elenco

Immagini

QSL utilities

Audio
Stazioni costiere

Audio BC

Audio BC
Pirate

Audio BC
Clandestine

Audio
Stazioni di tempo e frequenza campione

Audio
Beacon OM

Audio
Radiofari

ISS
Stazione Spaziale Internazionale

ALM Aix-les-Milles, Francia, 445 kHz, 21'43, 13.7.1988
ANC Ancona, Italia, 374,5 kHz, 12'40, 13.7.1988
BER Berna, Svizzera, 335 kHz, 04'20, 5.11.2009
BN Mulhouse, Francia, 353 kHz, 09'20, 16.9.2018
BOA Bologna, Italia, 413 kHz, 10'48, 12.7.1988
BSV Besancon la Veze, Francia, 370 kHz, 18'04, 13.9.2018
BZO Bolzano, Italia, 362 kHz, 21'58, 17.7.2010
CAM Cameri, Italia, 323 kHz, 22'51, 11.7.1988
CAS Torino-Caselle, Italia, 357 kHz, 10'40, 12.7.1988
CHI Chioggia, Italia, 408 kHz, 10'44, 12.7.1988
COD Codogno, Italia, 400,5 kHz, 18'29, 11.7.1988
DIK Diekirch, Lussemburgo, 307 kHz, 20'31, 13.9.2018
DON Donna, Danimarca, 355 kHz, 01'30, 7.1.1989
DVN Split, ex Iugloslavia, 392 kHz, 12'54, 13.7.1988
ELB Isola d'Elba, Italia, 360 kHz, 01'35, 7.1.1989
FER Ferrara, Italia, 427 kHz, 13'15, 13.7.1988
FHA Friedrichshafen-Löwentahl, ex Repubblica Federale Tedesca, 473 kHz, 21'18, 13.7.1988
FTZ Fritzlar, Germania, 468 kHz, 21'11, 13.9.2018
GAC Gacko, ex Iugoslavia, 370 kHz, 20'04, 13.7.1988
GAZ Gazoldo, Italia, 382 kHz, 15'06, 12.7.1988
GBL Giebelstadt, ex Repubblica Federale Tedesca - Forze armate statunitensi, 507 kHz, 23'11, 11.7.1988
GLA Gland, Svizzera, 375 kHz, 09'23, 16.9.2018
GV Genova, Italia, 301.1 kHz, 12'39, 17.7.1988
HDM Coleman, ex Repubblica Federale Tedesca - Forze armate statunitensi, 492 kHz, 00'42, 17.7.1988
HO Colmar, Francia, 510,1 kHz, 23'13, 11.7.1988
HR Héricourt, Francia, 289 kHz, 04'23, 5.2.2010
ILM Illesheim, ex Repubblica Federale Tedesca, 488 kHz, 00'38, 17.7.1988
INN Innsbruck, Austria, 420 kHz, 23'02, 11.7.1988
KTI Kuhtai, Austria, 413 kHz, 20'33, 13.7.1988
KVR Kavouri, Grecia, 357 kHz, 20'00, 13.7.1988
LEC Stavanger, Norvegia, 319 kHz, 23'18, 11.7.1988 ** Radiofaro Consol
LHR Lahr, Repubblica Federale Tedesca, 450 kHz, 20'55, 13.7.1988
LIN Linate, Italia, 386 kHz, 22'43, 11.7.1988
LOS Losinj, ex Iugoslavia, 432 kHz, 13'05, 13.7.1988
LPS Les Eplatures, Svizzera, 403 kHz, 04'22, 5.2.2010
MAL Malpensa, Italia, 364 kHz, 22'55, 11.7.1988
MB Montbeliard, Francia, 330 kHz, 09'09, 16.9.2018
ME Annecy/Meythet, Francia, 512,5 kHz, 23'16, 11.7.1988
MTZ Metz, Francia, 354 kHz, 20'47, 13.9.2018
NOV Novara, Italia, 292 kHz, 22'49, 11.7.1988
NOV - 292 kHz, 05'36, 5.1.2014
ORI Orio al Serio, Italia, 376,5 kHz, 22'45, 11.7.1988
PAR Parma, Italia, 306 kHz, 23'23, 11.7.1988
PAR - 306 kHz, 05'53, 5.1.2014
PDA Padova, Italia, 332 kHz, 21'01, 2.1.2014
PHG Phalsbourg, Francia, 424 kHz, 21'06, 13.9.2018
PIA Piacenza, Italia, 425 kHz, 23'04, 11.7.1988
PLA Pula, ex Iugoslavia, 351,5 kHz, 10'39, 12.7.1988
RIM Rimini, Italia, 335 kHz, 11'51, 17.7.1988
RV Pointe de Revellata, Corsica, Francia, 294,2 kHz, 14'21, 12.7.1988
SA Senigallia, Italia, 298.8 kHz, 12'24, 17.7.1988
SBG Salzburg, Austria, 382 kHz, 04'24, 20.11.2010
SHA Sciaffusa, Svizzera, 371,5 kHz, 20'08, 13.7.1988
SL Guillena, Spagna, 315 kHz, 22'16, 16.7.1988
SLN Solingen, ex Repubblica Federale Tedesca - Forze armate canadesi, 440 kHz, 23'07, 11.7.1988
SRN Saronno, Italia, 330 kHz, 10'32, 12.7.1988
SWH Schwäbisch Hall, ex Repubblica Federale Tedesca, 482 kHz, 00'35, 17.7.1988
TOP Torino-Caselle, Italia, 392,5 kHz, 15'13, 12.7.1988
TZO Trezzo, Italia, 345 kHz, 22'52, 11.7.1988
VAR Varhaug, Norvegia, 319 kHz, 20'35, 13.9.2018
VE Valence, Francia, 320 kHz, 20'59, 13.9.2018
VEN Venezia, Italia, 379 kHz, 12'47, 13.7.1988
VOG Voghera, Italia, 333,5 kHz, 23'29, 11.7.1988
VOG - 333.5 kHz, 20'53, 5.1.2014



** Radiofaro Consol

Radiofaro parzialmente omnidirezionale che consente di determinare, entro un settore preventivamente noto mediante rilevamento radiogoniometrico e con l'ausilio di appropriate Carte Consol, la linea di posizione della stazione ricevente rispetto alla stazione trasmittente. Le direzioni azimutali sono definite da fasci equisegnale delle emissioni di un gruppo di tre antenne, costituenti la stazione Consol, allineate e spaziate fra loro di circa tre volte la lunghezza d'onda, cioè circa 3000 metri. I segnali emessi dalle tre antenne compongono un diagramma di irradiazione multilobato (normalmente con 24 lobi) e l'emissione viene commutata in modo che entro periodi costanti di un minuto (per alcune stazioni 30 secondi) il segnale che si riceve in un settore spazzato da un lobo viene ricevuto nel settore coperto dal lobo successivo. I segnali di modulazione sono alternativamente serie di 60 (in certi casi 30) linee della durata di 3/4 di secondo e di altrettanti punti della durata di 1/4 di secondo, in modo che quando i segnali si compongono con uguale intensità si riceve un suono continuo. Contando il numero di linee o di punti che precedono o seguono il suono equisegnale – o entrambi, tenendo presente che la somma deve essere 60 – si determina la linea radiale precisa entro il settore (precedentemente determinato) leggendo direttamente sulla Carta Consol opportunamente graduata. Inventato in Germania prima della II guerra mondiale con il nome di Sonne e perfezionato in Gran Bretagna, Francia e Stati Uniti (come Consolan), costituisce la base di un sistema di navigazione aerea e marittima a lungo raggio (la portata è di 1600 km di giorno e 2400 km di notte). Limiti sono l'ampiezza sempre maggiore del sentiero equisegnale a mano a mano che ci si allontana dall'emittente e la sensibilità ai disturbi elettrici dell'atmosfera delle emissioni nelle frequenze impiegate. Gli scostamenti rilevati a 400 km non eccedono i 2400 m; a 2400 km sono di circa 115 km.
I radiofari Consol sono stati disattivati negli anni '70 e '80.
Tratto da "Sapere.it"